PREMIO DI ARTE CERAMICA FRATELLI MELIS 2021 – COMUNICATO STAMPA

Il 7 agosto prende il via a Bosa sulla costa occidentale della Sardegna, la seconda edizione di Linguaggi d’autore. Viaggio tra arti ed artigianato nella città dei colori.

Il cartellone degli appuntamenti anche quest’anno è ricco e variegato,  spazia dalla Mostra Internazionale di Arte Ceramica,  alla musica tradizionale, dalle conferenze agli incontri con gli autori, e si terrà nella splendida location dell’ex Convento dei Cappuccini.

Uno degli eventi di maggior rilevanza è sicuramente il Premio di arte ceramica Fratelli Melis 2021, organizzato dalla città di Bosa, organizzata dall’Assessorato al Turismo e  alla Cultura e dalla Pro Loco Melkiorre Melis, con la collaborazione dal Messy Lab Collettivo di ceramica di Torino in collaborazione con il Collectif National des Ceramistes e patrocinato della Regione Sarda.

E’ dedicato ai  figli illustri della caratteristica  cittadina, Federico e Melkiorre Melis che durante il ‘900 hanno contribuito a diffondere il linguaggio dell’arte ceramica sul territorio nazionale.

L’iniziativa, sostenuta da subito dall’Assessore alla Cultura Alessandro Campus e dall’amministrazione comunale di Bosa, nasce in un momento in cui anche l’arte e la cultura sono assetati di  spazi e risorse che gli consentano di riprendere a vivere.

Il Premio di arte ceramica fratelli Melis’ 2021 intende quindi promuovere  e  sostenere le artiste e gli artisti che lavorano  la ceramica nei settori dell’arte, dell’artigianato d’eccellenza e del design a livello nazionale e internazionale con l’intento di diffondere, e valorizzare la cultura della ceramica in tutte le sue espressioni. Ma non solo, grazie al concorso la Città di Bosa avrà l’occasione di aprire gratuitamente al pubblico una mostra con opere nazionali ed internazionali di alto livello, foggiate con le più svariate tecniche ceramiche. Un appuntamento unico in Sardegna, che ci auguriamo possa creare un valore aggiunto al settore turistico della zona.

La direzione artistica è curata dall’artista bosana Stefania Spanedda,   da Stefania Crisponi presidentessa della Pro Loco e dalla ceramista Paola Ceriotti del Messy lab. Collettivo di ceramica .

5 le azioni  collegate ap Premio:

un concorso, una mostra internazionale, due  conferenze  e  un laboratorio di argilla che si terrà nel coloratissimo centro storico della cittadina della Planargia.

Il  concorso lanciato a maggio ha avuto una vasta diffusione anche a livello internazionale.

Su 70  candidature, 54 sono le opere selezionate dalla giuria di esperti che ha come Presidente l’artista faentino Giovanni Cimatti.

Queste creazioni saranno visibili nella  Mostra Internazionale di arte ceramica che si terrà all’interno del suggestivo Convento dei Cappuccini di Bosa (Or) dal 7 al 25 agosto dalle ore 11.00 alle ore 13.30, dalle ore 16.00 alle ore 19.30. l’ingresso è gratuito.

Le opere, a tema libero, arrivano dalle varie regioni d’Italia, dalla Croazia, da Malta, dal Brasile, dal Belgio, dalla Slovenia, dalla Francia, dall’Inghilterra e numerosi degli artisti e delle artiste partecipanti  sono di fama internazionale.

L’inaugurazione alla presenza delle autorità è prevista il 7 agosto alle ore 19.00, in quell’occasione verranno anche assegnati i premi alle opere più meritevoli.

L’8 agosto alle ore 21.00  è previsto un appuntamento da non perdere per gli appassionati della ceramica e per gli estimatori dei fratelli Melis.

Antonello Cuccu  e Antonello Carboni infatti condurranno i  partecipanti alla scoperta della poetica artistica di Federico e Melkiorre Melis

Gli interventi della conferenza:

  • Il barbaglio dell’acqua. Melkiorre Melis a cura di  Antonello Cuccu
  • L’ultimo Duca.
  • Nelle mani di Federico Melis   a cura di Antonello Carboni

A concludere gli eventi più strettamente legati alla ceramica il 20 agosto ci saranno un appuntamento mattutino ed uno serale.

alle 9.00, nel cuore del centro storico ci sarà un laboratorio pratico di manipolazione dell’argilla rivolto alle bambine e ai bambini dai 6 ai 10 anni e gestito dalle ceramiste Stefania Spanedda, Pina Monne, e Sara Castellano

Mentre alle ore 21.00, sempre   nel chiostro dell’ex convento dei Cappuccini ci sarà la conferenza All’origine dell’artigianato artistico in Sardegna Ceramiche e rappresentazioni femminili tra la preistoria e l’età nuragica a cura dell’archeologo Franco Campus.

I posti limitati, per le prenotazioni inviare un sms al numero: 376 009 1746. www.linguaggidautore.it

il Vicesindaco

Assessore alla Cultura e Turismo

Avv. Alessandro Campus

 

Allegati

  • pdf COMUNICATO STAMPA
    Data di aggiunta: 30 Luglio 2021 13:56 Dimensione file: 109 KB Downloads: 35