Denuncia Di Morte

La denuncia di morte deve essere resa entro ventiquattro ore dal decesso all’ufficiale dello stato civile del comune nel cui territorio è avvenuto il decesso.

Se il decesso è avvenuto in un ospedale, casa di cura o di riposo, collegio, istituto o qualsiasi altro stabilimento è il direttore o chi ne è stato delegato che deve trasmettere un avviso di morte all’ufficiale dello stato civile del comune in cui il decesso è avvenuto.

In caso di morte in altro luogo, generalmente si tratta del luogo di residenza o di dimora, la dichiarazione di morte all’ufficiale dello stato civile del luogo ove la persona è morta, deve essere resa da uno dei congiunti o da una persona convivente con il defunto o da un loro delegato, o in mancanza da persona informata del decesso.

L’ufficio dello stato civile è aperto dal lunedi al venerdi dalle ore 11/00 alle ore 13/00 con esclusione del mercoledi in cui è aperto dalle ore 15/30 alle ore 17/30. Nei giorni di sabato e festivi il servizio è assicurato dalle ore 08/30 alle ore 12/30 con preavviso al numero telefonico  3401848697.

Dopo aver presentato la denuncia di morte, è possibile fissare la data, l’ora del funerale e del trasporto nel cimitero cittadino o fuori Comune, scegliere la forma di sepoltura della persona deceduta: a tali incombenze può provvedere direttamente un parente o un’impresa autorizzata all’esercizio dell’attività funebre, appositamente delegata.

Per poter fissare un funerale, occorre presentare i seguenti documenti:

1) nel caso si presenti l’impresa, delega del cittadino e copia di documento d’identità del delegante;

2) permesso di seppellimento o attestazione di decesso (nel caso di morte in abitazione e nel caso di richiesta di cremazione), rilasciati dagli Uffici di Stato Civile al momento della denuncia di morte;

3) richiesta, munita di marca da bollo da € 14,62, per il trasporto del feretro fuori dal Comune.